DOTT.SSA PAOLA VALENZANO

Differenze tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra

Perché iniziare una psicoterapia? Quando si vive un disagio in modo prolungato nel tempo e si è provato con diverse strategie senza risultati accettabili, pensare di rivolgersi ad uno specialista è un passo necessario. Il disagio può essere di diverso tipo, con diverse fonti e sintomi, ma anche la sola sensazione spiacevole e prolungata alla quale non si trovi soluzione da soli è sufficiente a giustificare la richiesta di aiuto.

Non c'è pazzia o normalità in gioco, c'è la ricerca del benessere, così come non ci sono problemi banali ed importanti: ogni problema è importante per chi lo vive. A chi rivolgersi?

E' importante sapere che c'è una differenza tra psicologo, psicoterapeuta e psichiatra in modo da fare la propria scelta con più consapevolezza:

− lo psicologo ha una laurea in psicologia, può fornire un aiuto non farmacologico, si occupa di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione, effettua colloqui di sostegno e può effettuare valutazioni tramite test, non può fare psicoterapia, per la quale serve una ulteriore formazione di almeno 4 anni.

− lo psicoterapeuta è laureato in Psicologia o Medicina, ha sostenuto una formazione post-universitaria di almeno quattro anni, durante questo percorso è obbligatorio un tirocinio di minimo 400 ore. Può essere sia medico che psicologo; nel caso che sia psicologo può esercitare tutte le attività dello psicologo ed in più la psicoterapia, nel caso che sia medico può esercitare le attività del medico - fra cui la prescrizione di farmaci - e quelle dello psicoterapeuta. −

- lo psichiatra è un laureato in Medicina che ha intrapreso successivamente la specializzazione in Psichiatria, ha una formazione di base prevalentemente medico-farmacologica e non è Psicologo né Psicoterapeuta, a meno che non abbia conseguito i relativi titoli, cura i disturbi psichici e le malattie mentali utilizzando la terapia farmacologica.